Il Giubileo dei Ragazzi

Quest’anno papa Francesco ha indetto il “Giubileo dei ragazzi”, all’interno dell’anno giubilare straordinario dedicato alla misericordia, per consentire ai giovani che non possono andare a Cracovia di partecipare ugualmente ad un evento speciale. Il nostro distretto ha deciso di parteciparvi e di riparto ci siamo organizzati per questo evento di proporzioni a cui non eravamo abituati; ogni squadriglia si è organizzata per un’attività di raccolta fondi in modo da attutire il costo che, compreso di trasporti e pasti, avrebbe raggiunto quello di un campo estivo.

13087218_1054623254585857_8698742883427592838_o

Prima di partire ci siamo suddivisi tra i due riparti di Vicenza, poiché guide ed esploratori avrebbero alloggiato in un luogo diverso e quindi siamo montati su due differenti pullman. Il viaggio è stato molto stancante, perché erano circa otto ore di pullman e considerata la presenza di molti novizi anche un po’ stressante, ma alcuni di noi ne hanno approfittato per sfogliare il nuovo libretto delle specialità e intraprendere il percorso che avrebbe portato al compimento di alcune di esse. Arrivati a Roma siamo andati a riporre gli zaini in un padiglione della fiera di Roma, dove alloggiavamo, e poi siamo subito partiti alla scoperta della metropoli romana…

IMG-20160505-WA0004

Dopo un breve viaggio in treno siamo giunti a piazza San Pietro e ci siamo ricongiunti con l’altra metà del gruppo, poi ci siamo incamminati alla volta dello Stadio Olimpico dove la sera si sarebbe tenuto un concerto al quale dovevamo partecipare. Appena raggiunto il luogo abbiamo cenato e poi siamo entrati allo stadio, dove ad aspettarci c’erano più di 70 000 persone e una serata di musica e divertimento; poi siamo rientrati e ci siamo subito coricati, anche se, però, le luci del padiglione sono state spente molto più tardi.

La mattina ci siamo svegliati molto presto e, carichi di molte ore di sonno in meno, ci siamo diretti alla stazione ferroviaria per prendere un treno che ci avrebbe portato a piazza San Pietro; appena arrivati ci siamo diretti all’entrata e, con molta pazienza, siamo riusciti a passare tutti i controlli e abbiamo preso posto nelle sedie che erano a disposizione della nostra associazione. Dopo un’interminabile attesa e dopo il rosario è cominciata la Santa messa celebrata da papa Francesco che ci ha fatto riflettere sul tema del Giubileo che è strettamente legato a quello dello scoutismo e ci ha aperto gli occhi a cose a cui prima non facevamo attenzione o che non ritenevamo particolarmente importanti. Terminata la messa il nostro gruppo, il Vicenza 3, e l’altro gruppo della nostra città, il Vicenza 12, si sono diretti a Villa Borghese dove abbiamo consumato il pranzo e, dopo un gioco che ha messo a dura prova la nostra capacità di comunicare con persone che non conoscono la nostra lingua, abbiamo intrapreso un’attività a tappe: bisognava muoversi di riparto e seguendo un ordine prestabilito dai capi si doveva raggiungere le varie tappe e affrontare le rispettive prove; le tappe si trovavano sparse per Roma e riguardavano aspetti di cultura generale; topografia e pronto intervento; le prove, inoltre, andavano terminate in circa un paio d’ore. Noi non siamo riusciti a completare tutte le prove, ma abbiamo riscontrato che avevamo fatto ugualmente una prova in più degli altri. All’orario deciso ci siamo ritrovati tutti a Piazza Castel Sant’Angelo per cenare, e successivamente ci siamo diretti al padiglione della fiera per riuscire a dormire almeno qualche ora in più della notte precedente.

IMG-20160505-WA0007

Il giorno seguente è stato piuttosto tranquillo, abbiamo affrontato nuovamente il viaggio e una volta arrivati a casa, dopo il quadrato di conclusione, ognuno si è recato a casa.

Personalmente ho trovato questa esperienza affascinante e unica nel suo genere, mi ha permesso di riflettere, ma anche di accrescere il legame con la mia squadriglia. È stata un’esperienza di crescita e costruttiva sia nell’ambito scoutistico sia nella vita quotidiana.

Stefano Rizzo

Riparto Duca degli Abruzzi-Vi3

IMPRESE DISTRETTO ESPLORATORI PADOVA

Con l’inizio di quest’anno da parte del distretto di Padova è stata lanciata una sfida tra le squadriglie a suon di imprese!

La sfida è stata prima lanciata alla squadriglia vincitrice del San Giorgio dell’anno 2015, gli Orsi di Este, che a sua volta ha nominato sette sq e poi ognuna altre cinque. In questo modo tutte le squadriglie hanno potuto partecipare rispettando per altro scadenze molto rigide per la buona riuscita del gioco.

Ogni impresa è stata auto valutata dal consiglio capi e relazionata con tanto di foto nel sito che vi invito a guardare cliccando qui: distretto esploratori padova .

AllIMG-20160412-WA0006.jpg‘interno potrete vedere le imprese realizzate dalle varie squadriglie (comprese ovviamente quelle delle nostre aquile, orsi e gheppi) e magari prenderne spunto per proporla poi a
l vostro consiglio di squadriglia.

E’ stato bello vedere ogni squadriglia impegnarsi e rilanciare la propria sfida con un impresa sempre diversa, questo ha insegnato
meglio a conoscerci e, come ogni impresa vuole, confrontarci e superare i nostri limiti. Oltre a questo, come ricordo di questa grande serie di imprese, su ogni guidone di queste intraprendenti squadriglie sarà attaccato la targhetta con il simbolo della sfida!

giocate, non state guardare

 

Posted in Senza categoria

Ecco la Speranza che divampa

L’episodio che ogni anno sa esprimere, dal mio punto di vista, la gioia e la speranza che dovremmo sempre provare a Pasqua, sta nel Vangelo dei discepoli di Emmaus. E’ lì che sta il contatto coi giorni nostri, con ciò che spesso succede a noi ogni giorno.

Le_Repas_d'Emmaüs

Luca 24, 13-53

13 Ed ecco in quello stesso giorno due di loro erano in cammino per un villaggio distante circa sette miglia da Gerusalemme, di nome Emmaus,14 e conversavano di tutto quello che era accaduto. 15 Mentre discorrevano e discutevano insieme, Gesù in persona si accostò e camminava con loro. 16 Ma i loro occhi erano incapaci di riconoscerlo.17 Ed egli disse loro: «Che sono questi discorsi che state facendo fra voi durante il cammino?». Si fermarono, col volto triste; 18 uno di loro, di nome Clèopa, gli disse: «Tu solo sei così forestiero in Gerusalemme da non sapere ciò che vi è accaduto in questi giorni?». 19 Domandò: «Che cosa?». Gli risposero: «Tutto ciò che riguarda Gesù Nazareno, che fu profeta potente in opere e in parole, davanti a Dio e a tutto il popolo;20 come i sommi sacerdoti e i nostri capi lo hanno consegnato per farlo condannare a morte e poi l’hanno crocifisso. 21 Noi speravamo che fosse lui a liberare Israele; con tutto ciò son passati tre giorni da quando queste cose sono accadute. 22 Ma alcune donne, delle nostre, ci hanno sconvolti; recatesi al mattino al sepolcro 23 e non avendo trovato il suo corpo, son venute a dirci di aver avuto anche una visione di angeli, i quali affermano che egli è vivo. 24 Alcuni dei nostri sono andati al sepolcro e hanno trovato come avevan detto le donne, ma lui non l’hanno visto».

25 Ed egli disse loro: «Sciocchi e tardi di cuore nel credere alla parola dei profeti! 26 Non bisognava che il Cristo sopportasse queste sofferenze per entrare nella sua gloria?». 27 E cominciando da Mosè e da tutti i profeti spiegò loro in tutte le Scritture ciò che si riferiva a lui. 28 Quando furon vicini al villaggio dove erano diretti, egli fece come se dovesse andare più lontano. 29 Ma essi insistettero: «Resta con noi perché si fa sera e il giorno gia volge al declino». Egli entrò per rimanere con loro. 30 Quando fu a tavola con loro, prese il pane, disse la benedizione, lo spezzò e lo diede loro. 31 Allora si aprirono loro gli occhi e lo riconobbero. Ma lui sparì dalla loro vista. 32 Ed essi si dissero l’un l’altro: «Non ci ardeva forse il cuore nel petto mentre conversava con noi lungo il cammino, quando ci spiegava le Scritture?». 33 E partirono senz’indugio e fecero ritorno a Gerusalemme, dove trovarono riuniti gli Undici e gli altri che erano con loro […].

Quante volte ci troviamo a lamentarci o a dirci delusi dal mondo, dalle persone e così via?

Dio, anche se spesso non lo riconosciamo, ci dice:“Così come io ho portato la Croce, anche voi la portate ogni giorno. Ma dovete avere un’idea ferma : Io sono con voi sempre, soprattutto durante le sere della vita e quando tutto sembra perduto.”

Detto questo, cosa può fermarci dall’essere felici?

Buona Pasqua!

Uscita di spiritualità Regione Nord

Nel week end del 5-6 marzo 2016 si è tenuta, al monastero di Maguzzano, l’uscita di spiritualità della regione Nord. Invitati a partecipare erano tutti i capi unità e gli RS, ed eccoci che ci siamo andati pure noi!

 

Viaggio in macchina, con partenza sempre all’ultimo, ma ben attrezzati per affrontare freddo e pioggia che sembravano persistere. Il ritrovo era previsto a Sedena dove abbiamo lasciato l’auto e, dopo un primo momento introduttivo, divisi in vari percorsi, abbiamo raggiunto a piedi il monastero.IMG-20160308-WA0017.jpg

Siamo stati invitati a fare questo cammino in modo assolutamente personale, in silenzio. Il cammino e il silenzio ci avrebbero aiutati al meglio a scrutare noi stessi, per poter riflettere in modo più sincero possibile sulle provocazioni lasciateci ad inizio percorso.

Una volta giunti al monastero abbiamo avuto tempo per sistemare le tende e riposarci per poi giungere alla messa serale.

Il mattino seguente, iniziato con le lodi mattutine, vi è stato un percorso a tappe divisi in squadre miste. Ogni tappa prevedeva un veloce gioco dal quale avremmo ricevuto dei segni con cui riempire il nostro zaino, simbolo del nostro bagaglio spirituale. Questi erano la Parola (Vangelo), la confessione (specchio), l’eucarestia (pezzo di pane), il discernimento (bussola).

Alla fine di tutto questo abbiamo avuto modo di confrontarci su ciò che l’uscita aveva suscitato in noi e ci aveva lasciato, e soprattutto su ciò che ci saremmo poi portati a casa come impegno e stimolo per affrontare al meglio il nostro percorso di fede.

Fatti tutti i ringraziamenti e gli auguri per una buona Pasqua con quasi tutti i capi del nostro distretto Padovano, ci siamo rifocillati al ristorante con un’ottima pizza!

Personalmente, e anche confrontandoci con gli altri, penso sia stata una bella uscita ricca di stimoli. Sorprendenti il silenzio, il camminare da soli, avere il tempo per noi, per riflettere e lasciar parlare il nostro cuore.
IMG-20160308-WA0013.jpg

Buona caccia, alla prossima!

 

Si ricomincia, gente!

open

Lo scorso weekend  (3/4 ottobre), si è tenuta l’Apertura dell’anno scout 2015/2016, presso la nostra Parrocchia di San Giuseppe in Maddalene. PRESTO INSERIREMO ALCUNE FOTO E VIDEO!

Le diverse unità hanno iniziato le proprie attività il sabato pomeriggio, hanno potuto passare una serata insieme cenando, partecipando ad un fuoco comune ed infine hanno dormito presso le strutture del Patronato. La domenica si è tenuto l’alzabandiera iniziale, la Santa Messa (con processione per le strade della Madonna del Rosario), i passaggi  ed il pranzo con le famiglie.

E’ stata una giornata piena di impegni e di novità, così come l’anno che ci aspetta.

Qui  indichiamo i principali contatti dei Capi unità di quest’anno:

COCCINELLE          (3a-5a elementare)


Elena        346 3969046

LUPETTI                   (3a-5a elementare)


(Akela) Pietro    338 1801559

(Kaa) Lorenzo  349 3753695

GUIDE                        (1a media- 2a superiore)


Alessia   340 841 109 7  

ESPLORATORI           (1a media- 2a superiore)


Roberto  342 1346549  

SCOLTE


Camilla   349 887 142 6    

ROVER


Alessandro  347 003 6849  (capogruppo)

Siamo tornati!

Hello-Picture

Salve gente!

Eravamo scomparsi dalla faccia di internet per un po’ di settimane, a causa di un nuovo adempimento riguardante le leggi sull’utilizzo dei “Cookies” in Italia ed Europa.

Abbiamo dovuto “spegnere” il sito in quanto non era possibile inserire un avviso (che ora comparirà nel momento in cui accedete allo stesso) sull’utilizzo di Cookies (appunto) non appena si visitano le nostre pagine.

La ricompensa per chi non lo appone sul proprio sito internet consiste in possibili multe pecuniarie non indifferenti: per questo motivo abbiamo preso delle precauzioni.

Per info più precise su questi “files” e sul loro uso, vi preghiamo di fare riferimento all’avviso (di cui sopra) che contiene un link ad alcune pagine della nostra piattaforma WordPress. In esse potrete trovare un’informativa dettagliata su cosa siano e come vengano usati questi magnifici “Biscotti” che per anni abbiamo più o meno ignorato.

Ma ora è tutto a posto! Perciò, allacciate le cinture che l’estate è nel pieno del suo furore – e calore!

Buona strada!

Daino saggio

Buona Pasqua!

dscn3621ce3

Maria di Magdala stava all’esterno vicino al sepolcro e piangeva. Mentre piangeva, si chinò verso il sepolcro e vide due angeli in bianche vesti, seduti l’uno dalla parte del capo e l’altro dei piedi, dove era stato posto il corpo di Gesù. Ed essi le dissero: «Donna, perché piangi?». Rispose loro: «Hanno portato via il mio Signore e non so dove lo hanno posto». Detto questo, si voltò indietro e vide Gesù che stava lì in piedi; ma non sapeva che era Gesù. Le disse Gesù: «Donna, perché piangi? Chi cerchi?». Essa, pensando che fosse il custode del giardino, gli disse: «Signore, se l’hai portato via tu, dimmi dove lo hai posto e io andrò a prenderlo». Gesù le disse: «Maria!». Essa allora, voltatasi verso di lui, gli disse in ebraico: «Rabbunì!», che significa: Maestro! Gesù le disse: «Non mi trattenere, perché non sono ancora salito al Padre; ma và dai miei fratelli e dì loro: Io salgo al Padre mio e Padre vostro, Dio mio e Dio vostro». Maria di Màgdala andò subito ad annunziare ai discepoli: «Ho visto il Signore» e anche ciò che le aveva detto.

Giovanni, 20, 11-18

Novità del sito

new

Negli scorsi giorni sono state apportate alcune modifiche al blog, con l’aggiunta di alcune nuove pagine e di nuove foto. In realtà continueremo con le modifiche anche nei prossimi giorni, perciò prendetevi del tempo per spulciarle!

PAGINE “FOTO” DI BRANCA

D’ora in poi, a mano a mano che riusciamo a raccogliere le foto delle varie unità, potrete accedere alle fotografie di gruppo anche tramite una pagina apposita, in cui troverete solo le immagini riguardanti una determinata branca (Coccinelle, Lupetti, Guide, Esploratori, ecc…). All’interno della pagina troverete il rimando diretto agli album fotografici sul nostro profilo Google Plus.

Sarà sempre possibile accedere alla pagina Foto generale dal menù principale.

CALENDARIO

Abbiamo creato una nuova pagina che contiene un calendario con i più importanti eventi di gruppo, a beneficio di genitori, ragazzi e capi. Cercheremo di tenerla aggiornata il più possibile. Per ogni dubbio e richiesta basterà fare riferimento al capo unità.

LIBRO D’ORO

Abbiamo poi creato una nuova pagina che fa riferimento alla voce “Storia del Gruppo”, quella del Libro d’Oro. Essa conterrà, a mano a mano che andiamo raccogliendole, le foto storiche di gruppo, sia della sezione maschile, che di quella femminile, dal 2003 in poi. Sarà un modo per rivivere i momenti salienti della nostra storia.

Vi auguriamo una Buona Navigazione, o come si dice da buoni Scouts e Rover, Buona Strada!