Il Giubileo dei Ragazzi

Quest’anno papa Francesco ha indetto il “Giubileo dei ragazzi”, all’interno dell’anno giubilare straordinario dedicato alla misericordia, per consentire ai giovani che non possono andare a Cracovia di partecipare ugualmente ad un evento speciale. Il nostro distretto ha deciso di parteciparvi e di riparto ci siamo organizzati per questo evento di proporzioni a cui non eravamo abituati; ogni squadriglia si è organizzata per un’attività di raccolta fondi in modo da attutire il costo che, compreso di trasporti e pasti, avrebbe raggiunto quello di un campo estivo.

13087218_1054623254585857_8698742883427592838_o

Prima di partire ci siamo suddivisi tra i due riparti di Vicenza, poiché guide ed esploratori avrebbero alloggiato in un luogo diverso e quindi siamo montati su due differenti pullman. Il viaggio è stato molto stancante, perché erano circa otto ore di pullman e considerata la presenza di molti novizi anche un po’ stressante, ma alcuni di noi ne hanno approfittato per sfogliare il nuovo libretto delle specialità e intraprendere il percorso che avrebbe portato al compimento di alcune di esse. Arrivati a Roma siamo andati a riporre gli zaini in un padiglione della fiera di Roma, dove alloggiavamo, e poi siamo subito partiti alla scoperta della metropoli romana…

IMG-20160505-WA0004

Dopo un breve viaggio in treno siamo giunti a piazza San Pietro e ci siamo ricongiunti con l’altra metà del gruppo, poi ci siamo incamminati alla volta dello Stadio Olimpico dove la sera si sarebbe tenuto un concerto al quale dovevamo partecipare. Appena raggiunto il luogo abbiamo cenato e poi siamo entrati allo stadio, dove ad aspettarci c’erano più di 70 000 persone e una serata di musica e divertimento; poi siamo rientrati e ci siamo subito coricati, anche se, però, le luci del padiglione sono state spente molto più tardi.

La mattina ci siamo svegliati molto presto e, carichi di molte ore di sonno in meno, ci siamo diretti alla stazione ferroviaria per prendere un treno che ci avrebbe portato a piazza San Pietro; appena arrivati ci siamo diretti all’entrata e, con molta pazienza, siamo riusciti a passare tutti i controlli e abbiamo preso posto nelle sedie che erano a disposizione della nostra associazione. Dopo un’interminabile attesa e dopo il rosario è cominciata la Santa messa celebrata da papa Francesco che ci ha fatto riflettere sul tema del Giubileo che è strettamente legato a quello dello scoutismo e ci ha aperto gli occhi a cose a cui prima non facevamo attenzione o che non ritenevamo particolarmente importanti. Terminata la messa il nostro gruppo, il Vicenza 3, e l’altro gruppo della nostra città, il Vicenza 12, si sono diretti a Villa Borghese dove abbiamo consumato il pranzo e, dopo un gioco che ha messo a dura prova la nostra capacità di comunicare con persone che non conoscono la nostra lingua, abbiamo intrapreso un’attività a tappe: bisognava muoversi di riparto e seguendo un ordine prestabilito dai capi si doveva raggiungere le varie tappe e affrontare le rispettive prove; le tappe si trovavano sparse per Roma e riguardavano aspetti di cultura generale; topografia e pronto intervento; le prove, inoltre, andavano terminate in circa un paio d’ore. Noi non siamo riusciti a completare tutte le prove, ma abbiamo riscontrato che avevamo fatto ugualmente una prova in più degli altri. All’orario deciso ci siamo ritrovati tutti a Piazza Castel Sant’Angelo per cenare, e successivamente ci siamo diretti al padiglione della fiera per riuscire a dormire almeno qualche ora in più della notte precedente.

IMG-20160505-WA0007

Il giorno seguente è stato piuttosto tranquillo, abbiamo affrontato nuovamente il viaggio e una volta arrivati a casa, dopo il quadrato di conclusione, ognuno si è recato a casa.

Personalmente ho trovato questa esperienza affascinante e unica nel suo genere, mi ha permesso di riflettere, ma anche di accrescere il legame con la mia squadriglia. È stata un’esperienza di crescita e costruttiva sia nell’ambito scoutistico sia nella vita quotidiana.

Stefano Rizzo

Riparto Duca degli Abruzzi-Vi3

Calendario di Maggio

Lunedì 6                   Direzione di Gruppo

Sabato 11 e            Uscita di Clan, Fuoco e Direzione a Roma
Domenica 12

Venerdì 17              Incontro di Distretto di tutti i C. Unità a Este

Sabato 18 e           Uscita di S. Caterina
Domenica 19

Sabato 25 e           Uscita del Riparto maschile di Tavernelle
Domenica 26

la storia dello scoutismo (parte 3 – 4)

Contiunua l’appuntamento del giovedì con il documentario scout.
In questa puntata:
– l’herbertismo;
– il primo raduno scout a Roma;
– l’opera nazionale balilla che si contrappone allo scoutismo;
– il Regio Decreto Legge 9 aprile 1928 – scioglimento formazioni ed organizzazioni associazioni giovani esploratori cattolici italiani qualunque siano i comuni ove risiedono;